Perchè non tutte le persone gestiscono lo stress allo stesso modo?

stress

Lo stress è una reazione piuttosto familiare che riguarda tutti in quanto ognuno di noi, quotidianamente, ne fa esperienza.
Nonostante abbia un valore adattivo (per approfondire clicca qui) la percezione che ognuno ne fa nel momento in cui lo vive è generalmente sgradevole anche perché, quando persiste a lungo, può determinare una serie di tensioni e fastidi fino a trasformarsi in ansia vera e propria.
Sebbene esistano diversi fattori ambientali che possono determinare l’ insorgenza dello stress e che possono variare in base al livello di gravità (dalla morte di una persona cara alle seccature quotidiane) stabilire che cosa si caratterizza come un fattore stressante risulta più complesso di quanto non sembri.
Pare infatti che oltre a stimoli ritenuti negativi, anche avvenimenti positivi, come ad esempio l’ organizzazione di un matrimonio o la nascita di un figlio, possano generare una tensione ed un logoramento in quanto richiedono un processo di adattamento da parte dell’ individuo.
Inoltre, un altro aspetto fondamentale è relativo al fatto che le persone reagiscono con modalità molto diverse tra loro rispetto alle sfide a cui l’ esistenza le pone di fronte ed è per questo che dinanzi ad uno stesso evento stressante la reazione di due persone può anche essere molto diversa.

Perché l’ impatto di uno stesso evento può essere più o meno stressante a seconda di chi lo vive?

Secondo Lazarus è impossibile definire in maniera obiettiva quali siano gli eventi o situazioni che possano, di per sé, essere definiti stressanti; molto più importante è invece focalizzarsi sugli aspetti cognitivi dello stress. Ciò significa che non è tanto un evento ad essere stressante o meno, quanto la percezione che ognuno ha di poterlo o meno fronteggiare. In poche parole: se mi pongo di fronte ad una situazione avversa fiducioso di poterla destreggiare egregiamente, riuscirò a gestirla in maniera serena e tranquilla, al contrario, se il pensiero predominante è quello di sentirmi inadatto alla situazione, la vivrò con un forte carico emotivo, logorandomi.Stress

Una certa esperienza viene quindi vissuta stressante nel momento in cui la persona avverte un divario tra le richieste poste dalla situazione e le risorse che possiede per poterla affrontare. Solo nel momento in cui  sente di poterla gestire al meglio, lo stress è minimo; quando la sensazione di impotenza di fronte ad un evento dà la sensazione che sia insormontabile origina lo stress.
Ciò dimostra quanto l’ atteggiamento personale sia in grado di fare la differenza nel livello di stress che si sperimenta e questo ha un impatto fondamentale, anche sulla propria salute.

Quindi si può imparare a gestire lo stress?

Fortemente associato al concetto di stress ed alle modalità personali scelte per fronteggiarlo c’è quello di coping che si riferisce proprio alle strategie utilizzate per rapportarsi all’ evento avverso.
Questo processo implica un’ attività cognitiva che, di fronte all’ evento mette in atto una duplice valutazione; in particolare, quando si manifesta un evento stressante, le persone cercano di stabilire il significato e l’ impatto che questo può avere sul proprio benessere, in seguito viene messa in atto una “verifica” sugli effetti delle risposte ottenute sulla base dei cambiamenti messi in atto.
Numerosi studi dimostrano come esistano strategie più o meno adattive, soprattutto  in quanto la scelta dell’ una piuttosto che l’ altra, pare essere in grado di produrre un atteggiamento particolarmente vincente e, di conseguenza, più rilassante.
Se vuoi scoprire quali sono, clicca qui.

Riferimenti Bibliografici:
– Davison C., Neale, J. M. (2000), Psicologia Clinica. Zanichelli Editore Spa. Bologna.
– Zani B., Cicognani E. (2000), Psicologia della salute. Il Mulino, Bologna.

Annunci

2 pensieri su “Perchè non tutte le persone gestiscono lo stress allo stesso modo?

  1. Ciao, nell’articolo. Penso che la differenza la facciamolo duello elementi, uno ch’è agisce prima e l’altro dopo. L’aspettativa nei confronti di noi stessi, ovvero cosa pretendíamo, é come reagiamo quando lo stress è in campo. Combatti ora fuggi, non ha importanza. L’importante è non restarne preda. Ti saluto

    Liked by 1 persona

  2. Grazie per il commento, Elena 🙂
    La percezione che ognuno ha di sè e delle proprie capacità è sicuramente fondamentale nel determinare la reazione di fronte ad un evento stressante.
    Buona Giornata 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...